TECNICA ARTISTICA

Elementi-chiave che definiscono l'opera plastica di F.A.Courbet.

1- Autodidatta dell'Arte: l'intuito primeggia e comanda i mezzi dell'espressione.

2- L'approfondimento del soggetto : forza dell'affirmazione del soggetto tramite un echo silenzioso del rissentire interno.

3- Risonanza interna superiore agli impulsi dell'esterno.L'impronta del mondo è in interdipendenza con la risposta delle strutture innate dell'artista. Esiste tra questi due elementi una relazione che oscilla tra equilibrio e squilibrio, ristabilizzandosi sempre, però, tra astratto e concreto. Pertanto, il realismo del visuale si trova interdipendente della sua astrazione concettuale.

4- Di conseguenza, la struttura rigida, nei suoi varie tappe, si destrutturerà, in un senso, si distruggerà, in un "andato-ritorno" CON UNA struttura morbida che tende ad affermarsi definitivamente.

5- La maturazione e lo sviluppo del lavoro espresso sono un'espressione della visione globale.

6- L'opera va, retrospettivamente dal formalismo all'astratto. La stessa fattura/ lavorazione di un principio comune emana sfumatura, forza, equilibrio e tracciato che si uniscono in un armonia, perfino in un'insieme ristrutturato.

7- Il movimento e l'afferrare istantaneo rappresentano la base dell'unità del suo lavoro, nonché il suo ulteriore ampliamento. Questo processo è abbinato ad una selezione di tecniche, che ricostruiscono l'approfondimento della visione intuitive di partenza.

8- La maestranza dei supporti di espressione: l'opera tende a respingere il limite dei diversi materiali e supporti sottoposti all'intuito del lavoro da compiere. L'acquerello, punto di partenza, è sempre presente. Seguono la tela, il legno, la carta, il ferro, nonché gli olii polimeri...Dal mortaio al bronze, dalla sabbia a varie inclusioni, il supporto, qualunque esso sia, deve piegarsi al concetto di base dell'opera iniziale. Tuttavia, lo sviluppo numerico dei lavori di base (sopratutto l'acquerello) è diventato l'elemento essenziale dello sviluppo attuale e retrospettivo di tutte le sue opere.

9- Lo spazio, la prospettiva si esprimono sia in sfumatura che in profondità e le sfumature di colore sviluppano e completano la visione globale.

10- L'artista utilizza, ingloba e sorpassa l'esperienza acquisita della destrutturazione (in senso largo). Esprime, afferma e rappresenta una visione plastica ristrutturata.

 

Tecnica Video

 

L'essenziale di questo orientamento si riassume in tre elementi sul piano plastico e pittorico: linea- sfumatura - forza di impatto.

1/ La linea: tracciato (apparente o meno) definisce la sua composizione, l'inquadra, la delimita, anche se si cancella in seguito.

2/ Le sfumature nella profondità delle loro variazioni vanno dalla neve "immagine catodica", al pointillisme; dai colori sfumati dell'acquerello a quelli decisi e ai tracciati paralleli.

3/ La forza delle "macchie" che definisce l'impatto è un'affermazione: l'elemento maggiore, l'afferrare immediato dell'essenziale.

Un giudizioso bilanciamento si instaura tra questi tre dati, che scandisce il suo lavoro.

Bisogna notare una profonda riflessione sul modo grafico di espressione: uno studio del segno che esprime un'evoluzione semiologica. Troviamo in questo lavoro una risonanza tra il mondo figurativo visibile e la visione interna dell'artista. Ciò che è espresso è una filosofia dell'equilibrio, che si adatta, oscilla, per poi affermarsi nell'opera tramite una destrutturazione, perfino una destruzione interpretata dagli elementi primari della rappresentazione plastica. La presa in considerazione di questi dati di base le ha consentito di arricchire l'espressione, mentre l'ha include in una "ristrutturazione-ricostruzione" più integrata ed unitaria.

Un'interpretazione di diversi elementi di espressione è realizzata tramite un'"unità libera" che definisce l'opera compiuta. Quest'impronta caratteristica di un Courbet che oscilla tra astrazione e realismo, mentre afferma linea, sfumatura, ed impatto, dimostra in questa maniera un' integrazione degli estremi, tra reale ed astratto.

....

 

Concludendo: esprimere e, nel contempo, ristrutturare realmente, significa per l'artista, la presenza di legami tra forma astratta e "primaria" e forma finita e realista: uno sviluppo continuo tra degli estremi.

F.A.Courbet afferra l'istantaneo, lo approfondisce, utilizza gli acquisiti, riunisce gli estremi dal figurativo all'astrazione. In questo spirito, è una fontana constante d'innovazioni che sgorga in un'evoluzione di espressione "Arte e Tecnica". Utilizza, in modo non limitativo ogni tipo di tecnica partando dall'acquerello al numerico.Si potrebbe riassumere in una filosofia di tre valori del segno: la linea - la sfumatura e l'impatto bilanciando tra astrazione e realismo. Per F.A.Courbet, le tecnologie devono essere schiavi, non maestri, da asservire e comandare.

 

back